Il sito web è stato realizzato © 2014 da Arturo Santarcangelo

Sempre al tuo fianco!...

per ogni evenienza.

dal 16 settembre 2014

Trasparenza on-line

Come difendersi da furti, scippi e, soprattutto, truffe?

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

truffeAnziani.jpg

Come difendersi da furti, scippi e, soprattutto, truffe? Come farlo, poi, se si è anziani?
Quello che serve, prima di tutto, è essere informati. Per questo lo SPI Provinciale e la Lega di Foggia hanno deciso di organizzare una iniziativa pubblica sul tema della sicurezza di donne e uomini anziani e non solo.
“NON CI CASCO”: questo il titolo dell’iniziativa che si svolgerà giovedi 5 novembre alle ore 16,30, presso i locali del Palazzetto dell’Arte di Via Galliani a Foggia.
Al dibattito pubblico parteciperanno il Prefetto di Foggia, il Sindaco, le Forze dell’Ordine e rappresentanti sindacali CGIL e SPI.

+ informazione = + sicurezza. Questa dovrà essere la parola d’ordine.

La crisi economica e sociale che avvolge il nostro Paese contribuisce non poco a far crescere in modo esponenziale le truffe e gli atti di violenza ai danni delle persone anziane che hanno meno strumenti di difesa a loro disposizione.


L’informazione = + sicurezza in quanto rappresenta un utile strumento di prevenzione e di autodifesa rispetto ad un problema che può avere importanti conseguenze sia dal punto di visto economico sia da quello psicologico.
Molto gentili, capacità di persuasione, ben vestito, raramente violento è il profilo del truffatore seriale di anziani. Ogni giorno in ogni angolo della città gli anziani possono essere facili prede di malviventi senza scrupoli che con l’inganno portano loro via quello che è possibile.
Il problema è che quasi sempre questi truffatori rimangono impuniti, grazie al fatto che l’anziano truffato tende a cadere in depressione e a non sporgere denuncia.
E’ la realtà disegnata dal vice questore di Foggia nel corso del confronto con la Caritas e con il sindacato dei Pensionati che insieme nello scorso mese di Luglio hanno organizzato un primo dibattito pubblico nella chiesa di San Pio X alla presenza di numerosi diocesani.
Da qui nasce l’esigenza di chiedere ai nostri amministratori pubblici “una concertazione su qualsiasi decisione da prendere” a tutela dei nostri pensionati.
Invito tutti i compagni/e a partecipare massicciamente a questo Convegno facendosi accompagnare dal rispettivo coniuge ed amici e amiche. Più siamo più contiamo. Evviva lo SPI di Capitanata.

IL SEGRETARIO LEGA SPI-CGIL FOGGIA
Carlo D’Andrea

Chi è online

Abbiamo 13 visitatori e nessun utente online

Accesso Utenti