Il sito web è stato realizzato © 2014 da Arturo Santarcangelo

Sempre al tuo fianco!...

per ogni evenienza.

dal 16 settembre 2014

Trasparenza on-line

La Legge di Stabilità 2016-2018

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

b_350_300_16777215_00_images_LeggeStabilit.png

La Legge di Stabilità Principale strumento previsto dall'ordinamento giuridico italiano per regolare la vita economica del Paese per un triennio attraverso una manovra di finanza pubblica, insieme alla conseguente modifica della Legge di Bilancio.

Legge ordinaria della Repubblica Italiana (pubblicata regolarmente sulla G.U.) fu introdotta nel sistema contabile con la Legge n. 468/1978 con il nome di “Legge finanziaria”.

La nuova denominazione deriva dalla riforma della Legge di contabilità n. 196/2009.

Essa introduce variazioni alle entrate e alle spese delle pubbliche amministrazioni, in coerenza con gli obiettivi programmatici di finanza pubblica stabiliti nel Programma di Stabilità (PS) e con il Piano nazionale di riforme (PNR) previsti nel Documento di Economia e Finanza (DEF) e nella Nota di aggiornamento del DEF.  

Il 18 aprile 2012, il Senato approva in seconda lettura - a maggioranza qualificata - il ddl costituzionale di riforma dell'art. 81 che introduce il pareggio di bilancio in Costituzione (divenuto Legge costituzionale n. 1/2012), a cui seguirà la Legge di attuazione 243/2012. 

Con la Legge di Stabilità, a differenza della Legge di Bilancio, il governo ha la facoltà di introdurre innovazioni normative in materia di entrate e di spesa, fissando anche il tetto dell'indebitamento dello Stato.

Continua a leggere....

 

Chi è online

Abbiamo 27 visitatori e nessun utente online

Accesso Utenti