Il sito web è stato realizzato © 2014 da Arturo Santarcangelo

Sempre al tuo fianco!...

per ogni evenienza.

dal 16 settembre 2014

Trasparenza on-line

San Severo, 2.500 firme per strade più sicure ma il Comune non fa niente

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Strisce pedonali cancellate, scivoli occupati, impossibile attraversare vicino alle rotonde
Lo SPI Cgil: “Ci avevano detto che sarebbero intervenuti. Ora andiamo dal Prefetto”


b_350_300_16777215_00_images_BUCHE.jpgSAN SEVERO (Fg) 29.05.2018 – Strisce pedonali ormai del tutto cancellate, scivoli dei marciapiedi ostruiti dalle auto parcheggiate senza regola, l’impossibilità fattuale per anziani, bambini e donne col passeggino di attraversare la carreggiata – soprattutto in prossimità delle rotatorie – senza rischiare seriamente di essere investiti: è questa, oggi, la situazione per le strade di San Severo.

Per questo motivo, al sindaco Francesco Miglio e all’assessore cui compete la sicurezza urbana, una folta delegazione di pensionati SPI Cgil, lo scorso 9 maggio, ha consegnato una petizione sottoscritta da 2.500 (duemilacinquecento) sanseveresi.

Nella petizione in questione, i cittadini chiedono al Comune di adoperarsi immediatamente, di far tracciare nuovamente le linee dei passaggi pedonali e di prendere provvedimenti contro la sosta selvaggia delle automobili davanti agli scivoli dei marciapiedi. Alla delegazione, sindaco e assessore avevano assicurato che si sarebbero immediatamente attivati.

“Purtroppo dobbiamo prendere atto che nulla è avvenuto da quando sono state consegnate le firme, ben 2500 firme di cittadini sanseveresi preoccupati e arrabbiati per una situazione che sta sfuggendo di mano”, fanno sapere dallo SPI Cgil attraverso una nota.
“Stiamo parlando di sicurezza e di diritti”, si legge ancora nel comunicato stampa. “A San Severo, se sei un anziano e vuoi attraversare la strada devi mettere in conto il rischio di essere travolto.

Se sei un bambino, un papà o una mamma con passeggino e figlio al seguito, una persona con handicap che intende muoversi nella città con l’ausilio di una carrozzina devi sapere che non potrai liberamente attraversare la città, se non a tuo rischio e pericolo”, denuncia lo SPI Cgil.
“Interesseremo il Prefetto. Il Comune di San Severo deve essere obbligato a intervenire celermente. Ci auguriamo che non si aspetti l’incidente per comprendere quanto la situazione sia già sfuggita di mano”.

Chi è online

Abbiamo 44 visitatori e nessun utente online

Accesso Utenti